Moa Museum of Avalanche, Eboli

Il museo è dedicato alla conservazione e lo studio della memoria dell’operazione Avalanche. La sede è collocata all’interno del complesso monumentale della SS. Trinità, risalente al XV secolo ed è stato inaugurato il 9 settembre 2012.

Nella sue sale che occupano un’area di circa 1.500 m² sono conservati cimeli italiani, tedeschi e alleati, spesso recuperati nel proprio nell’area di Eboli. sono esposti anche sono diari privati e documenti ufficiali. Il MOA è dotato di uno spazio con immagini fotografiche e filmiche e la cosiddetta “Sala emozionale”, nella quale, attraverso la multimedialità, il visitatore è trasportato sui campi di battaglia dello sbarco.

INFO:
sede: Via S. Antonio, 5 – Eboli (SA)
mail: info@moamuseum.it
website: http://www.moamuseum.it/

English translation:

The museum is dedicated to the conservation and study of the memory of the Avalanche operation. The seat is located inside the monumental complex of the SS. Trinità, dating back to the 15th century, and was inaugurated on 9th September 2012.

In its rooms, which occupy an area of about 1,500 m², Italian, German and Allied relics are kept, often recovered in the Eboli area. Private diaries and official documents are also exhibited. The MOA has a space with photographic and filmic images and the so-called “emotional room”, in which, through multimedia, the visitor is transported to the battlefields of the landing.

INFO:

office: Via S. Antonio, 5 – Eboli (SA)

mail: info@moamuseum.it

website: http://www.moamuseum.it/

Post your comment

8th September 1943, the armistice and the sacrifice of Italian soldiers: General Ferrante Vincenzo Gonzaga
Battipaglia, il rifugio antiaereo